FRAZIONE “CENTRI VICINI AL CENTRO”

Ho concluso il giorno 23 aprile a Lison il mio giro di incontri nelle frazioni iniziato il giorno 14 aprile a Portovecchio. Lugugnana, Pradipozzo, Giussago  e Summaga sono state le altre tappe.

Innanzitutto devo dire grazie per l’ascolto e l’accoglienza che i cittadini mi hanno riservato.

Ho avuto modo di incontrare tanta gente e di constatare direttamente come il nostro territorio sia un’area organica e coesa, pur nel rispetto dei caratteri, storia e peculiarità sociali, culturali, ambientali dei diversi “centri” che contornano il centro cittadino.

I centri frazionali, da questo punto di vista, sono risorse particolarmente importanti e in delicato equilibrio fra tradizione e sviluppo. Comunità connotate da una precisa identità storica e al tempo stesso strategiche per uno sviluppo complessivo del territorio, che proprio nelle frazioni potrebbe trovare condizioni ideali per una migliore qualità della vita e nuovi insediamenti e servizi.

Nelle frazioni, la rete dei tanti soggetti che ne fanno parte, il Comune e le articolazioni sociali devono continuare a lavorare insieme per sviluppare nel territorio una partecipazione attiva e solidale.

C’è infatti la consapevolezza che ciascun territorio fa parte di un’unica realtà che deve trovare la sua unità e la sua progettualità, con il contributo di tutti. Tenere insieme; mettere insieme; integrare; questo è il grande compito che ci attende per il futuro!

Nelle frazioni la scuola, le associazioni di solidarietà sociale, le Associazioni sportive e le Parrocchie sono i nodi di un tessuto e di un territorio che si riconoscono in una identità ed in una socialità che hanno consentito il consolidamento dello spirito di comunità, dei processi educativi e partecipativi.

Certo la crisi demografica e l’evoluzione socio-economica stanno generando modificazioni e riassetti organizzativi provocando preoccupazione.

E comunque il Comune e le articolazioni sociali continueranno a progettare e a lavorare insieme per la conferma di un rete di prossimità che innervi il tessuto delle frazioni.

Nell’ambito delle diverse aree e zone delle frazioni, in relazione ai diversi contesti e condizioni oggettive di bisogno esposte, si possono individuare  – in generale – i seguenti interventi che i cittadini hanno chiesto di implementare:

> sistemazione ed arredo dei “centri” delle frazioni;

> interventi di consolidamento e di riduzione del rischio idro-geologico da attivare con una progettualità condivisa fra Comune, Consorzio di Bonifica e Regione;

> interventi sulla viabilità per garantire condizioni di sicurezza, insieme ad Enti preposti (Anas e Regione);

> riconversione di edifici scolastici oggetto di interventi di manutenzione straordinaria per altri fini di utilità sociale;

> interventi per l’accesso e la rimozione eventuali di barriere architettoniche nelle aree cimiteriali;

interventi di manutenzione straordinaria su reti di illuminazione pubblica;

> completamento della rete di piste ciclabili;

> asfaltature.

Andrà adeguatamente affrontata anche la questione del controllo del territorio da parte della polizia locale e delle altre forze dell’ordine che sono chiamate istituzionalmente a manifestare una presenza preventiva e rassicurante.

Ora queste sollecitazioni sono oggetto di riflessione nella mia coalizione di centro-sinistra e di azioni concrete da sviluppare nell’ambito del programma di mandato da sottoporre agli elettori.

INCONTRO LISON_FOTO_2 INCONTRO_LISON_1

INCONTRO_SUMMAGA  INCONTRO_GIUSSAGO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...