I MIEI RINGRAZIAMENTI: IL MIO IMPEGNO CONTINUERÁ

Ho inviato a Maria Teresa Senatore i miei e i vostri complimenti e le ho fatto le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro, in attesa di incontrarla in Consiglio Comunale.
Durante la campagna elettorale abbiamo offerto con fiducia e convinzione una diversa idea della Città e delle coalizioni, del modo di fare politica.
Io credo ad una visione ed utilizzo parole diverse da quelle di Maria Teresa Senatore.
I portogruaresi hanno scelto. Abbiamo perso. Ho perso.
Mi sono assunto in prima persona la responsabilità della visione politica proposta, di questo percorso intrapreso e della decisione di non apparentarci con alcuno, se non direttamente con i cittadini, senza mediazioni.
Dietro di me non c’era l’ambizione di altri come qualcuno – in malafede – ha detto e scritto.
Chi mi conosce sa che non avrei mai potuto prestarmi a questo gioco; chi non mi conosce avrà modo di constatarlo direttamente nel ruolo che assumerò in Consiglio Comunale e nel dibattito pubblico.
Volevamo restituire una visione di senso e di speranza a tutti noi, che sentiamo sulla nostra pelle timori, paure ed incertezze per la situazione del nostro paese e della nostra comunità.
Volevamo andare al governo della città e dare alla nostra comunità e al Veneto Orientale una visione innovativa, inclusiva e protesa al futuro.
Volevamo promuovere una città viva e partecipe. Diversa e nuova. Responsabile e solidale. Era ed è il desiderio di generare futuro.
Ci abbiamo creduto fino alla fine. Non ce l’abbiamo fatta.
L’aggregazione di numerosissime liste di centrodestra ha saputo alla fine trovare un collante: la contrapposizione alla mia candidatura ed alla coalizione di centrosinistra, in nome del generico cambiamento, ma senza reale coesione e la definizione di obiettivi e di una progettualità condivisa.
Il consenso sulla mia persona, sulla coalizione e sulla proposta politico programmatica ha avuto una buona tenuta nel centro cittadino mentre è risultato minoritario nelle aree frazionali.
Il risultato è stato certamente condizionato anche dalle azioni divisive e di contrapposizione nate all’interno del nostro campo da parte di un gruppo di persone che hanno oggettivamente penalizzato la mia candidatura favorendo una collocazione della loro lista all’interno del centrodestra.
Forza ragazzi, pensate al percorso che abbiamo intrapreso, alla passione ed alla visione che abbiamo sviluppato ed offerto alla comunità. Pensate che abbiamo dato luogo ad una comunità politica. Un modo diverso di sentire, giudicare, operare, di generare nuove idee. E questo è tanto. Pensate che dopo questo nostro percorso sarà più facile provare a vivere una comunità e a costruire una rete di cittadinanza attiva. Mi piace pensare che altri si uniranno a noi per provarci, specialmente fra chi fino ad ora non ne ha voluto sapere o è rimasto a casa perché disgustato o sfiduciato.
Noi ci saremo!
Un grazie ai membri del comitato elettorale che con passione, generosità e competenza, mi hanno accompagnato in questo percorso.
Infine grazie a tutti gli elettori che ci hanno circondato di affetto, che ci hanno incoraggiato e senza dei quali non avremmo potuto costruire e con i quali desideriamo contribuire al bene della nostra comunità.

Marco Terenzi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...