GRUPPO CONSLIARE “CENTROSINISTRA PIU’ AVANTI INSIEME” CONSIGLIO COMUNALE DI PORTOGRUARO VE

cropped-banner-nuovo-terenzi1.jpgIl capogruppo del Gruppo consiliare “CENTROSINISTRA PIU’ AVANTI INSIEME” MARCO TERENZI in relazione al Consiglio Comunale tenutosi in data 31/07/2015 rilascia la seguente dichiarazione.

Prendiamo atto che i problemi nella maggioranza continuano. Dopo i distinguo dei Consiglieri Barro e Gradini, nel contesto ed a seguito del Consiglio Comunale di insediamento, questa volta, la consigliera Alida Manzato ha comunicato la fuoriuscita dalla maggioranza della Lista Città del Lemene, dando unicamente l’appoggio esterno, a seguito di non meglio precisati contrasti intervenuti con l’Assessore Toffolo.

La maggioranza è il frutto dell’aggregazione elettorale di troppe liste, non è coesa, non ha una visione comune, è gia ora ha manifestato scollamento e debolezza. Questa situazione promette instabilità ed incertezza elementi negativi ai fini della realizzazione dei progetti impegnativi per la nostra Città.

Il mio gruppo consiliare ha votato convintamente il provvedimento che attesta la salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio 2015 del Comune dimostrazione che l’Amministrazione precedente ha lasciato alla nuova Amministrazione una situazione in equilibrio dal punto di vista economico, finanziario e patrimoniale. Un ottima base per amministrare.

Contestualmente abbiamo chiesto al Sindaco Teresa Senatore garanzia di continuità su progetti già definiti dalla precedente amministrazione e già in stato di avanzamento, importanti per la Comunità di Portogruaro e che hanno trovato riscontro nel Provvedimento succitato.
Ci riferiamo:

  • al sostegno economico e finanziario alla Fondazione S.Cecilia con particolare riguardo alla Scuola di Musica, anche con il coinvolgimento degli Enti sovraordinati per dare certezza agli studenti, alle loro famiglie e per i dipendenti e collaboratori della Fondazione;
  • al trasferimento dell’Agenzie delle Entrate in Villa Martinelli per evitare l’ennesimo esodo di servizi importanti per la comunità;
  • al completamento dell’Agenda Centro Storico, con la realizzazione del programma Zona 20 per la reale riqualificazione del Centro Storico e dei Distretto Commerciale che integri Portogruaro, anche in chiave turistica con Concordia e Caorle. A questo riguardo abbiamo sottolineato che questi progetti, concordati dalla precedente amministrazione con le categorie economiche e sociali, mal si conciliano con l’affrettata previsione di riapertura indiscriminata del centro storico alle macchine;
  • alla continuità amministrativa nella realizzazione dell’Accordo di Pianificazione fra il Comune di Potogruaro Ve e la Parrocchia di S.Andrea Apostolo, sottoscritto nel 2009, ed arrivato alle fasi conclusive, per la riqualificazione urbanistica nell’ambito del Piano urbanistico attuativo “Oratorio Pio X”. Il parcheggio interrato è elemento strategico per la riqualificazione e per gli standard urbanistici in termini di parcheggi di tre comparti fondamentali, quello relativo alla erigenda RSA_Ex ospedale, quello di Piazza S.Tommaso, Via Spiga e via Camucina ed il comparto del Centro storico nel contesto del progetto di riqualificazione complessiva. Per questo il progetto è stato presentato dalla precedente amministrazione al GAL della Venezia Orientale, è stato reputato prioritario dalla Conferenza dei Sindaci del VO, con il sostegno di numerosi Enti ed Associazioni di categoria. La Regione Veneto ha ammesso il progetto con assegnazione di un contributo di 1 milione di euro di fondi strutturali della UE, a condizione dell’aggiudicazione dei lavori entro fine 2015 e termine lavori entro il 2016.

    Infine il gruppo Consiliare ha votato convintamente in favore del rinnovo della convenzione con il Comune di Concordia Sagittaria per l’ammissione all’Asilo Nido di minori residenti nel comune di Portogruaro Ve, un servizio educativo ed assistenziale utile per i bambini e necessario per la donna per promuovere l’alternanza fra cura familiare e lavoro. E’ stata sottolineata la necessità di dare certezza alle famiglie e sostenibilità del servizio prolungando oltre l’anno il periodo della convenzione con il Comune di Concordia Sagittaria Ve.

Annunci

LA COALIZIONE DI CENTRO SINISTRA SI ESPRIME SULLA PREANNUNCIATA RIAPERTURA DEL CENTRO STORICO

LARGO ALLE AUTO…

PORTOGRUARO_MOLINI_SERA

Le prime idee che sono state espresse dalla nuova coalizione al governo della città non stupiscono, fanno infatti parte del programma elettorale presentato agli elettori.

Sono stati preannunciati:

  • la revoca della “zona a traffico limitato”,
  • l’apertura alle macchine di Borgo San Giovanni,
  • l’eliminazione dei parcheggi a pagamento,
  • la revisione complessiva del PUT.

A tal proposito osserviamo che:

La ZTL è stata revocata già il 17 giugno 2013, ad eccezione della domenica. La domenica le persone hanno più tempo, quindi possono lasciare l’auto dai 100 ai 500 metri dal Centro Storico e accedere a piedi; la domenica l’accesso può essere effettuato a gruppi, a famiglie, a più persone contemporaneamente che possono passeggiare e vivere la città in tutta tranquillità; la domenica i negozi sono in gran parte chiusi, i parcheggi sono gratuiti e maggiormente liberi: allora perché la domenica aprire il centro alle macchine e non alle persone? A CHI GIOVERA’ questa scelta?

Borgo San Giovanni è un piccolo centro nel centro, un pezzo di città restaurato, di pregio, bello, sede il mercoledì del mercatino di prodotti a Km 0, il giovedì del mercato. Un’area che i cittadini hanno imparato ad apprezzare proprio per la sua vivibilità. PERCHE’ APRIRLO ALLE MACCHINE?

La tendenza in tutte le città italiane ed europee è quella di ridurre progressivamente l’accesso con le macchine al cuore delle città. Il PUT, approvato dopo un’ampia e lunga consultazione, aveva proprio questa finalità.

Il Centro Storico di Portogruaro è luogo di cultura, da salvaguardare in termini architettonici ed ambientali, luogo di ritrovo, luogo dove poter vendere e comprare, ma anche osservare, luogo da vivere a passo d’uomo, adatto ad una mobilità paesaggistica.

PERCHÈ PREFERIRE LE MACCHINE ALLE PERSONE?

  • Eliminare i parcheggi a pagamento potrebbe essere considerata una scelta giusta in un momento di crisi, ma non sono i parcheggi liberi che rendono più attrattiva l’offerta commerciale. Tutte le città hanno i parcheggi blu, alcune anche con costi più elevati che a Portogruaro, ma toglierli servirà solo a ridurre la possibilità di trovare posti adiacenti alle attività commerciali.

Vogliamo un Centro vitale e vivace: ecco perché sono state realizzate tante iniziative culturali, sportive, ricreative che hanno avuto grande successo.

Andiamo avanti con il Distretto Commerciale, con il Turismo integrato, con una sempre maggiore attrattività di Portogruaro, per come è stata riconosciuta: Città D’Arte e Città Murata.

Quando parliamo di maggiore attrattività del centro storico dobbiamo considerare la necessità di lavorare su un progetto unitario: sviluppare una serie di azioni coordinate in tema di  qualificazione dell’offerta commerciale e turistica , di eventi ed iniziative di marketing, di arredo urbano e migliore accessibilità al centro stesso. In questo senso il progetto di creazione del Distretto Commerciale va in questa direzione. Approvato e finanziato dalla Regione Veneto, associa anche i Comuni di Concordia e Caorle e vede coinvolte anche Confartigianato e Confcommercio. Esso prevede, tra le altre cose, la realizzazione di una ZONA 20 nell’area centrale di Corso Martiri, per determinare una maggior offerta di spazi fruibili pedonalmente ricavati e la redazione di un nuovo piano dei plateatici e di riordino delle aree di sosta e dell’arredo urbano, oltre che azioni specifiche come agevolazioni fiscali per gli operatori commerciali e per gli artigiani che scelgono di mantenere le proprie attività nel centro storico. CHE NE SARA’ DI QUESTO PROGETTO?

Siamo per il fare e per il migliorare, ma a favore dei cittadini, di tutti i cittadini.